Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Menù della pagina

Burro vegetale

Se vuoi approfondire la teoria sul Sostituto Vegetale del Burro clicca qui. Se invece vuoi iniziare subito a preparare il Burro vegetale Dolceverde segui la ricetta e il procedimento descritti di seguito.

burro vegetale

Le ricette presentate in questa pagina ti aiuteranno a sostituire il burro vaccino in tutte le preparazioni in cui è presente, mantenendo le dosi previste nella ricetta originale.

La ricetta del Burro Vegetale Dolceverde è accompagnata da un calcolatore di dosi che ti permetterà di preparare la quantità di burro che desideri, evitando di svolgere calcoli di qualsiasi tipo.  Insieme alla ricetta troverai inoltre un video esplicativo che ti accompagnerà passo passo nella preparazione.

Come usare la tabella

Nella tabelle della ricetta del burro vegetale, clicca nel campo di colore grigio, alla voce “Peso totale di burro” ed inserisci il peso totale di sostituto del burro che vuoi preparare.

La tabella modificherà in automatico le dosi dei singoli ingredienti necessari per produrre il sostituto nel quantitativo richiesto e tu non dovrai far altro che procedere con la preparazione.

Burro vegetale 1

Questo burro vegetale si presta per realizzare ogni tipo di preparazioni in cui è presente il burro vaccino, dalle frolle alle sfoglie. 

Nota: Per pesare le piccole quantità di ingredienti (sotto i 10 g) ti consiglio di usare una bilancia di precisione, per non tralasciare i decimi di grammo utili per un bilanciamento corretto della ricetta. Per i pesi maggiori invece puoi arrotondare senza problemi i decimi di grammo per eccesso o per difetto. Esempio, se la tabella mostra come risultato 30,7 g è possibile pesare 31 g; se mostra invece 92,2 g  è sufficiente pesare 92 g.

Fondi a bagnomaria l’olio di cocco e il burro di cacao.

 Inserisci l’acqua in una casseruola e portala fino a 90°C (deve appena raggiungere il bollore). Se possibile controlla il raggiungimento della temperatura con un termometro.

Una volta spento il fuoco, verifica che il peso dell’acqua calda coincida con quello riportato in tabella. Se ne fosse evaporata una parte in cottura, aggiungi acqua (a temperatura ambiente) fino a raggiungere il peso corretto. 

Versa l’acqua nel bicchiere alto del frullatore ad immersione insieme alla gomma di tara e frulla per accelerare l’idratazione. 

 Aggiungi quindi la lecitina, l’olio di cocco fuso e il burro di cacao fuso e frulla il tutto in modo da creare un composto ben emulsionato. Versalo in un contenitore a chiusura ermetica e lascialo raffreddare in frigo a +4°C fino a completa solidificazione.

Poiché durante il raffreddamento la parte acquosa potrebbe tendere a separarsi da quella grassa, una volta che il burro si sarà solidificato, taglialo a pezzi e lavorarlo brevemente con un robot da cucina per rendere l’emulsione omogenea e stabile.

Il burro vegetale può essere conservato in frigo per circa quattro settimane oppure in piccole porzioni nel congelatore fino a sei mesi.

Burro vegetale 2

Questa versione semplificata di burro vegetale è adatta per sostituire il burro vaccino nei lievitati e nelle frolle (ad esclusione delle frolle sablè e montate per le quali occorre la versione 1).

Nota: Per pesare le piccole quantità di ingredienti (sotto i 10 g) ti consiglio di usare una bilancia di precisione, per non tralasciare i decimi di grammo utili per un bilanciamento corretto della ricetta. Per i pesi maggiori invece puoi arrotondare senza problemi i decimi di grammo per eccesso o per difetto. Esempio, se la tabella mostra come risultato 30,7 g è possibile pesare 31 g; se mostra invece 92,2 g  è sufficiente pesare 92 g.

Fondi a bagnomaria l’olio di cocco.

Versa l’acqua nel bicchiere alto del frullatore ad immersione, aggiungi la lecitina, l’olio di cocco fuso e frulla il tutto in modo da creare un composto ben emulsionato. Versalo in un contenitore a chiusura ermetica e lascialo raffreddare in frigo a +4°C fino a completa solidificazione.

Poiché durante il raffreddamento la parte acquosa potrebbe tendere a separarsi da quella grassa, una volta che il burro si sarà solidificato, taglialo a pezzi e lavorarlo brevemente con un robot da cucina per rendere l’emulsione omogenea e stabile.

Il burro vegetale può essere conservato in frigo per circa quattro settimane oppure in piccole porzioni nel congelatore fino a sei mesi.

Menù della pagina

[wp_eMember_user_bookmarks]

Sconto del 10%

 Iscriviti alla newsletter Dolceverde e ottieni un codice sconto del 10% valido per il primo anno di abbonamento alla Piattaforma!