Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

Menù della pagina

Pancake alle banane

Se vuoi approfondire la teoria sugli impasti soffici clicca qui. Se invece vuoi iniziare subito a preparare i Pancake alle banane, segui la ricetta e il procedimento descritti di seguito.

pancake alle banane

Come usare le tabelle

In questa pagina troverai la ricetta dei Pancake alle banane in versione vegana e senza glutine accompagnata da due tabelle con calcolatore di dosi che ti permetteranno di visualizzare il quantitativo di ingredienti necessari, per il numero di porzioni o per il peso di impasto che desideri preparare.

Vediamo come:

  • Se vuoi preparare un quantitativo specifico di porzioni di pancake inserisci il numero di porzioni (1 porzione = 6 pancake da circa 8 cm di diametro) all’interno del campo di colore grigio della tabella n°1
  • Se invece conosci già il quantitativo di impasto che vuoi produrre, inserisci il peso in grammi, direttamente all’interno del campo di colore grigio della tabella n° 2.

Una volta inseriti i dati in una delle due tabelle, vedrai cambiare i singoli pesi di ciascun ingrediente e potrai così metterti a lavoro senza dover svolgere alcun calcolo!

Ricetta

Nota: Per pesare le piccole quantità di ingredienti (sotto i 10 g) ti consiglio di usare una bilancia di precisione, per non tralasciare i decimi di grammo utili per un bilanciamento corretto della ricetta. Per i pesi maggiori invece puoi arrotondare senza problemi i decimi di grammo per eccesso o per difetto. Esempio, se la tabella mostra come risultato 30,7 g di prodotto è possibile pesarne 31 g; se mostra invece 92,2 g è sufficiente pesarne 92 g.

Nel bicchiere alto del frullatore ad immersione inserisci tutti gli ingredienti insieme e frulla fino a rendere il composto omogeneo e privo di grumi.

Versa il composto in una sac a poche e tienilo da parte mentre scaldi la piastra per la cottura.

La cottura dei pancake deve avvenire su fuoco medio. 

Quando la piastra è ben calda, taglia la punta della sac a poche. Io di solito faccio un taglio di circa 1 cm di larghezza. In questo modo riesco a lasciar scendere il composto non troppo velocemente e a controllare facilmente la forma e la dimensione del pancake.

Quando la piastra è calda, se come me non possiedi una piastra con appositi vani per pancake, versa il composto gradualmente, in modo da coprire una superficie di circa 8-9 cm di diametro e lascialo cuocere qualche minuto senza girarlo

Quando in superficie cominciano ad affiorare delle bolle di aria, solleva leggermente con la spatola il pancake  per controllare che la base si stia dorando.

Quando la parte inferiore ha raggiunto una buona doratura, gira il pancake sottosopra e completa la cottura.

Servi i pancake ben caldi con sciroppo d’acero e frutta fresca e/o secca.

L’impasto per pancake può essere preparato anche la sera prima per averlo già pronto per la cottura l’indomani. In questo caso è preferibile evitare di aggiungere la polvere lievitante al composto in fase di preparazione. Meglio inserirla poco prima della cottura, facendo attenzione ad amalgamarla bene al resto del composto.

I pancake cotti invece, se protetti dall’aria con pellicola per alimentimantengono la loro consistenza soffice fino a 24 ore dalla cottura.

Menù della pagina

[wp_eMember_user_bookmarks]

Sconto del 10%

 Iscriviti alla newsletter Dolceverde e ottieni un codice sconto del 10% valido per il primo anno di abbonamento alla Piattaforma!